Consiglio di Stato, Sez. V, 14/1/2019 n. 348

Affinché possa utilmente essere invocato in sede processuale la sanabilità a mezzo del soccorso istruttorio ex art. 83 del D.lgs 50/16 della carenza dei requisiti di partecipazione sanzionata con l’esclusione l’interessato in ossequio ai principi generali in materia di riparto dell’onere probatorio ai sensi dell’art. 2697 c.c. e, in particolare, al principio di prossimità o vicinanza della prova, deve dimostrare la natura meramente formale del vizio derivante dall’omessa od incompleta dichiarazione, provando in giudizio di disporre nella sostanza del requisito sin dal momento in cui avrebbe dovuto rendere la dichiarazione mancante, non potendo invece pretendere di addurre soltanto in via ipotetica la violazione del principio del soccorso istruttorio

sentenza n. 348_19 del Consiglio di Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *