CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE – ORDINANZA 19 febbraio 2019, n.4889

MASSIMA

Sussiste giurisdizione ordinaria nel caso di domanda di condanna del Comune al risarcimento dei danni subiti per effetto della inerzia della p.a., consistita nel non avere esercitato la dovuta sorveglianza ed i controlli prescritti dall’art. 27 del DPR n. 380 del 2001 nei confronti del terzo costruttore, così inducendo l’attore a confidare nella regolarità urbanistica dell’immobile acquistato, rivelatasi inesistente.

In tema di riparto della giurisdizione, l’attrazione (ovvero la concentrazione) della tutela risarcitoria dinanzi al giudice amministrativo può verificarsi soltanto qualora il danno patito dal soggetto sia conseguenza immediata e diretta della dedotta illegittimità del provvedimento che egli ha impugnato, non costituendo il risarcimento del danno ingiusto una materia di giurisdizione esclusiva ma solo uno strumento di tutela ulteriore e di completamento rispetto a quello demolitorio.

S.U._4889_2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *